giovedì 23 dicembre 2010

I mostri sacri: Steve McCurry

Steve McCurry (Philadelphia, 24 febbraio 1950) è un fotoreporter e fotografo statunitense, conosciuto soprattutto per la fotografia La ragazza afgana, pubblicato come copertina del National Geographic Magazine di giugno 1985, divenuta la più nota uscita della rivista.




Biografia

Dopo aver lavorato anche come cuoco, McCurry ha studiato fotografia alla Pennsylvania State University. Dopo aver lavorato per due anni in un giornale, ha poi lavorato come freelance in India.

Da allora ha scattato fotografie dei conflitti in molti luoghi del mondo, tra cui Jugoslavia, Beirut, Cambodia, Filippine, Guerra del Golfo e Afghanistan, e sul National Geographic Magazine sono stati pubblicati i suoi reportage su Burma, lo Yemen, il Tibet e sui templi di Angkor Wat.

Le foto di McCurry hanno raggiunto la notorietà nel 1984, quando ha ritratto Sharbat Gula, rifugiata in un campo profughi di Peshawar (Pakistan). L'immagine, nota come La ragazza afgana, è stata scelta come copertina del numero di giugno 1985 della rivista National Geographic Magazine, diventando in breve un'icona, cosa di cui McCurry si sente onorato.




Nel 2009 il fotografo ha collaborato a ¡TIERRA!, progetto di sviluppo sostenibile portato avanti dall'azienda Lavazza

Stile

McCurry è passato dall'analogico al digitale, utilizzando software come Aperture, e spesso gira con solo due fotocamere Nikon.


Secondo il fotografo, il reporter deve prima imparare a conoscere i soggetti delle sue foto, magari vivendo e respirando la cultura del luogo che vorrà ritrarre. (© wikipedia)


La maggior parte delle mie immagini sono di persone. Cerco il momento indifeso, l’anima più genuina che si affaccia, esperienza impressa sul volto di una persona. Cerco di trasmettere ciò che quella persona può essere, una persona colta sopra un paesaggio più ampio, che potremmo chiamare la condizione umana.
(Steve McCurry)

19 commenti:

  1. cosa si guarda e cosa si dice con una foto ... ma ti chiedo: a te che piace fotografare e scegli un determinato soggetto, in un determinato momento ... poi te le ritrovi le stesse sensazioni quando la guardi la foto?

    forse mi sbaglio, ma pochi anni fa la donna (qui da te in foto da piccola) ha rifatto un servizio ...? bo forse mi confondo.

    RispondiElimina
  2. letteralmente fotografare vuol dire scrivere con la luce... quindi in teoria si cerca di imprimere oltre al momento anche le sensazioni in una foto, ma nn è così facile :) McCurry è un maestro in questo x' poi usa stupendemente la ruota dei colori per creare tensione nella foto.

    Per la ragazza afghana nella foto (non penso che sia una modella sai) nn credo che abbia fatto altre foto, probabilmente ti confondi con questa foto sempre di McCurry http://www.siamodonne.it/siamodonne/wp-content/uploads/steve_mccurry_pakistan-sm.jpg che è sempre stata scattata in afghanistan ma in tempi più recenti :)

    RispondiElimina
  3. che non fosse una modella ben l'avevo intuito, ma eppure mi frulla per la testa un servizio su un settimanale del Corriere D/Sera dove c'era lei da grande ... ma sei tu l'esperto e sicuramente sbaglio

    RispondiElimina
  4. mi sa che hai ragione tu :) http://freeforumzone.leonardo.it/discussione.aspx?idd=9029480

    RispondiElimina
  5. grande.... ho ragione io!!! lo sapevo di avere una testolina niente male ... ma scusa tu ne dubitavi? ...:o

    RispondiElimina
  6. macchè! anzi ogni giorno mi stupisci sempre di più (in senso positivo eh!)

    RispondiElimina
  7. embé adesso sganci qualcosina ... dimmi in cosa ti stupisco sempre di più? e non giocarmi la carta che svicoli, che sei timido ...

    RispondiElimina
  8. in ordine sparso (dimmi poi se sbaglio qualcosa)
    sei
    - testarda
    - caparbia
    - dolce
    - un pò fragile
    - intelligente
    - preparata
    - simpatica
    - e una persona piacevole con cui parlare

    :)

    RispondiElimina
  9. mi (ri)mordicchio le labbra ... sta diventando un vizio ...;)
    Sergio che dirti ... hai ragione, hai colto in pieno, poi va da sé che le sfaccettature sono mille, ma che bello che tu abbia visto che sotto tanta forza (ho l'etichetta di passare da stronza, se mi permetti) c'è fragilità e dolcezza.

    Ormai io ho sviolinato troppo ..:) ma anche te sei una persona con cui è piacevole parlare ..

    RispondiElimina
  10. oddio mi fai picchiare con la testa sulla tastiera quando mi rispondi così! vado a mangiare ... ciao Sergio

    RispondiElimina
  11. quando mi chiami così, mi passa la voglia di andare a mangiare, così non vale :)

    RispondiElimina
  12. Passo veloce veloce, perché è tutta oggi che la lista che hai fatto mi trastulla in testa: bello che mi dici intelligente e preparata, ma da cosa l'hai capito? Insomma mi piace farmi adulare, ormai s'è capito??
    Per quanto riguarda te sei:
    -tremendo,
    -riflessivo (+che timido) e dolce
    e ... continuo domani.. ciao Sergio

    RispondiElimina
  13. Grazie per condividere le foto sul tuo blog. Vi auguro un Buon Natale e un Felice Anno Nuovo. I migliori auguri a voi. Leovi.

    RispondiElimina
  14. ciao Sergio, ma dico ancora a nanna a ste ore? Tranqui, me lo dico già da sola che devo farmi gli affaracci miei!
    Comunque, se non ci sentiamo ... tanti auguri di buon natale :)

    RispondiElimina
  15. @Gioia 1 logicamente da quello che hai scritto qui e anche sul tuo blog (non commenterò tanto ma leggo)
    @Leovi grazie e buon natale anche a te e ai tuoi cari!
    @Gioia 2 eh che ci vuoi fa è la prima notte che riesco a dormire bene da domenica notte e ne ho approfittato! Buon Natale miciotta!

    RispondiElimina

Bisogna vivere come si pensa, altrimenti si finirà per pensare a come si è vissuto. (Paul Bourget)

blipper
Follow Gran Burrone - LUltima Dimora Accogliente
My BlogCatalog BlogRank
Aggregatore notizie RSS
vedere profili privati su facebook
italia21.com
siamo dentro